Latest Post

mercoledì 15 giugno 2016

Angelina Fusco, 56 anni, insegnante di scuola media uccisa da Aniello Lamberti, noto ortopedico, il quale si + suicidato

Mercoledì 15 Giugno 2016, 12:02
Un uomo, Aniello Lamberti, noto ortopedico, ha ucciso la moglie e poi si è suicidato lanciandosi nel vuoto a Palma Campania (Napoli). Sul posto, un appartamento in via Croce, sono intervenuti i Carabinieri.Palma Campania, uccide la moglie e si lancia nel vuoto
 Aniello Lamberti, 59 anni, ha ucciso la moglie, Angelina Fusco, 56, insegnante di scuola media, con un colpo di arma da fuoco alla testa. Poi si è lanciato nel vuoto dal terzo piano di una palazzina di proprietà della sua famiglia, in via Croce 52, precipitando in un cortile interno. L' omicidio-suicidio - secondo una prima ricostruzione dei Carabinieri - sarebbe avvenuto dopo una lite tra i coniugi, una coppia molto conosciuta a Palma Campania.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

martedì 14 giugno 2016

Manfredi Sala di 17 anni, caduto in un burrone nella zona di Villagrazia è morto

Palermo, 17enne cade in dirupo e muore davanti
al suo amico: "Stavano scalando una roccia"
Manfredi Sala
Martedì 14 Giugno 2016, 14:31
PALERMO - Tragedia a Palermo. È morto il ragazzo, Manfredi Sala di 17 anni, caduto in un burrone nella zona di Villagrazia. Secondo quanto accertato dai carabinieri, la vittima e un suo coetaneo avrebbero abbandonato la bici vicino a un albero per scalare una parete rocciosa. Il compagno si è fermato a metà del percorso, Manfredi, invece, ha continuato a salire, quando un pezzo di roccia si è staccato dalla parete. Il ragazzo è precipitato per diverse decine di metri. Nella zona della tragedia sono arrivati i familiari, gli amici e la fidanzata del giovane.
© RIPRODUZIONE RISERVATA 

Sabato sera con gli amici, va a letto e non si risveglia più a 24 anni

Sabato sera con gli amici, va a letto
e non si risveglia più a 24 anni
Elia Bavaresco
Martedì 14 Giugno 2016, 09:09
GORGO - Se n’è andato nel sonno stroncato da un infarto che non gli avrebbe lasciato neppure il tempo di chiedere aiuto. Aveva solo 24 anni. Elia Bavaresco, residente a Navolè di Gorgo al Monticano in via Marigonda, ha lasciato famiglia e amici in punta di piedi senza che nessuno se ne accorgesse. Domenica Elia stava riposando. Con lui in casa c’era papà Emanuele. La mamma Silvana Zanetti, consigliere comunale, in quel momento era fuori. Dopo aver trascorso il sabato notte con gli amici, come ogni weekend, Elia era solito dormire fino a tardi la domenica. Nel pomeriggio dunque il padre era andato a svegliarlo ma lui non ha più riaperto gli occhi.

lunedì 13 giugno 2016

Elena Uliana, 24 anni, studentessa modello di Medicina al quinto anno, è morta accudita dai genitori Luigino e Laura

Il tumore al rene ha vinto: Elena,
studentessa di medicina, si è arresa
Lunedì 13 Giugno 2016, 11:59
PONZANO VENETO -  Il tumore al rene, contro il quale lottava da due anni, alla fine ha avuto la meglio: Elena Uliana, 24 anni, studentessa modello di Medicina al quinto anno, è morta accudita dai genitori Luigino e Laura e dai fratelli fino alla fine al Ca' Foncello. I funerali saranno celebrati mercoledì.
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA 

"Mamma sto per morire, ti voglio bene": gli ultimi sms dall'incubo di Orlando

"Mamma sto per morire, ti voglio bene":
gli ultimi sms dall'incubo di Orlando -Foto
Gli ultimi sms di Eddie alla madre
Lunedì 13 Giugno 2016, 08:53
«Mamma, lui è qui, sta arrivando. Sto per morire, ti voglio bene». Questa la sintesi degli ultimi sms inviati dal 30enne Eddie Justice alla madre Mina mentre sentiva avvicinarsi gli spari nel bagno del Pulse dove si era rinchiuso per sfuggire alla strage a Orlando. Uno dei tanti scambiati, insieme a messaggi su Facebook e Twitter, in quelle tre lunghissime ore in cui il gay club è rimasto in ostaggio di Omar Mateen, prima dell'intervento della polizia.
 Il dialogo via sms tra Eddie e la madre resta però uno dei più inquietanti, anche perchè la madre non conosce ancora il suo destino. «Mamma, ti voglio bene», è il primo sms, alle 02.06. Poi ne seguono altri. «Nel club stanno sparando». «Intrappolato nel bagno». La donna risponde frenetica: Stai bene?. Che locale?. Lui risponde telegrafico. E disperato: «Pulse. In centro. Chiama la polizia». E ancora: «Sto per morire». La donna, dopo aver chiamato la polizia, si precipita al Pulse. E lì continua lo scambio di messaggi con il figlio Eddie: «Quale bagno?». Eddie scrive ancora: «Sta arrivando. Sto per morire. Ci ha preso». E ancora: «È nel bagno con noi», scrive Eddie, rispondendo alla madre che ci sono «molti» feriti. «Presto, è nel bagno con noi». «È l'uomo in bagno con voi?», chiede la madre. «È un terrore, sì»: è l'ultimo sms del figlio, alle 02.50. Da quel momento la madre ha atteso per lunghissime ore notizie del suo Eddie ma ha confidato di avere «cattive sensazioni». Confermate: il figlio è tra le vittime della strage. Tra quelli che erano al Pulse, come rivelano le reti sociali, c'è anche chi è riuscito a fuggire lasciando una testimonianza dell'accaduto, chi ringrazia, chi chiede di pregare. 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Dario Zanon, 33enne padovano, di Lobia di San Giorgio in Bosco è morto per sfrecciare tra le vette del Monte Bianco.

SAN GIORGIO IN BOSCO - Un ultimo fatale lancio con la tuta alare, per sfrecciare tra le vette del Monte Bianco. Ma tra le amate montagne Dario Zanon, 33enne padovano, di Lobia di San Giorgio in Bosco, ha trovato la morte. Il giovane era a Chamonix per dedicarsi a una delle sue più grandi passioni: i voli sorretto solo dalla tuta e protetto dal casco. Di questo amore aveva fatto un vero e proprio lavoro, tanto che i suoi scatti e i suoi video erano diventati un must sul web. E ora, proprio quell'ultimo video girato con tutta probabilità sabato scorso, servirà agli inquirenti a stabilire la dinamica dell'incidente che gli ha tolto la vita. A dare l'allarme è stata la fidanzata che, non riuscendo a rintracciarlo, ha pensato fosse successo qualcosa di grave: sono scattate le ricerche e ieri il corpo sarebbe stato ritrovato.  
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA 

domenica 12 giugno 2016

Nicola Arizzi, 25 anni, di Scanzorosciate ha perso la vita durante il 'Trofeo Ktm Enduro 2016' tra le colline del Tortonese

Un motociclista ha perso la vita durante il 'Trofeo Ktm Enduro 2016' tra le colline del Tortonese, nel Basso Piemonte, in provincia di Alessandria. Il pilota , Nicola Arizzi, 25 anni, di Scanzorosciate, paese del Bergamasco, avrebbe sbattuto violentemente contro un ostacolo. In quel tratto del percorso, però, non ci sarebbero telecamere e i carabinieri devono ancora ricostruire l'accaduto, ascoltando anche eventuali testimoni, per accertarne la dinamica e le cause

Cronaca Web

  • ANGELI VOLATI IN CIELO - ANGELI VOLATI IN CIELO ------------------------------ Mantova, Matilde Righetti, studentessa liceale di 15 anni, è morta dopo aver lottato a lungo contr...
    4 mesi fa

Archivio Completo